Genova per Bruno

Un fortunato matrimonio a 3

Abbiamo riscoperto vecchi successi di De Gregori, di Vecchioni, del bravissimo e troppo poco conosciuto per quanto merita Castelnuovo. Questa sera mi è tornato prepotente un motivo nella mente che all'inizio non riuscivo ad inquadrare in un contesto più specifico del vago "na na... na na na na".
Poi ho in qualche modo associato il sound a quello inconfondibile dei più grandi successi di Mogol Battisti. Ma non era di Lucio la voce che mi ricordavo in questo brano. Finalmente l'illuminazione.
Era la nostalgica voce di Bruno Lauzi. Ma la canzone fa parte di quel periodo (prima metà degli anni '70) della vita del cantautore eritreo cresciuto a Genova di collaborazione con il duo Mogol-Battisti. Trova un grandissimo successo di pubblico con le canzoni che lo storico duo aveva scritto per lui:  Mary oh Mary, E penso a te, Amore caro, amore bello, L'aquila e Un uomo che ti ama.



Ma Bruno Lauzi non è un artista che vive come interprete dei successi degli altri. Anzi, ha ricambiato più volte con gli interessi i favori ricevuti: ha scritto capolavori come Almeno tu nell'universo e Piccolo uomo per Mia Martini, Devo dirti addio per Mina, etc...
Prima di andare a letto questa sera, ascoltiamoci Amore caro, amore bello, il cui incipit ancora oggi a sentirlo mi fa venire i brividi!


Amore caro, amore bello (Ascolta il brano su Youtube

 E            E7+           E6      E

 Sincera - come l'acqua di un fiume di sera

         E7+      E6         E

   trasparente eppur sembri nera

  E/G#   Aadd9   E/G#   F#m   B7/4       B11      E   Aadd9   B7

   amore caro  -  amore bello  -  non ti voglio più



       E            E7+      E6        E

Ho visto - cattedrali di luce nel cuore

          E7+       E6     E

   troppo sole può fare morire

  E/G#   Aadd9   E/G#   F#m   B7/4       B11      E   Aadd9   B7

   amore caro  -  amore bello  -  non ti voglio più



      G#m    G#m7           D#m                        C#add9 

Un uomo - ma chi é - non dire che assomiglia a me

     Badd9                     Bbm  Bbm7      F#     F#7  F#7(#5)

 - Le mani ... - non le ha - oppure sì  -  e poi cos'ha ...

       Badd9              D#m             C#m    Aadd9  


 - lo muoio ... - io - se lascio te - son solo

         C#m      Aadd9   F#m            A6/B    B7

 - Ma insieme a te  -  io vedo che un fantasma c'é ...



              E            E7+           E6       E
 Ma cosa accade - tu non parli e non piangi stasera

           E7+        E6      E

   come un bimbo mi guardi severa

  E/G#       Aadd9  E/G#      F#m    B7/4         B11    E   

   io soffro tanto - tanto ma tanto   -   non ci credi



           E6             E          F

 Eppure forse hai ragione - che strano

                  Bbadd9        F

   d'improvviso mi sento Arlecchino

                  Bbadd9        F

   rido ballo e ti prendo per mano

        Bbadd9         F      C7         F

   amore caro - amore bello   -  amore mio

Commenti

Post popolari in questo blog

La canzone della triste rinuncia

...e Pavana un ricordo di una giornata meravigliosa

Il Dr Panìco nel soggiorno di Santo Spirito