Post

Visualizzazione dei post da 2017

Nudi e Crudi a Santo Spirito

Immagine
Nudi e Crudi a Santo Spirito

Nella piccola casa circondariale di Santo Spirito quest’anno il Natale è arrivato con dieci giorni di anticipo. Il regalo che i circa sessanta detenuti hanno trovato sotto l’albero è di quelli che si ricordano per molto tempo. Hanno deciso infatti di fare visita al carcere senese tre attori di primo piano nel panorama nazionale: Paolo Calabresi, Maria Amelia Monti e Nicola Sorrenti, che hanno portato in questi giorni al teatro dei Rinnovati l’opera Nudi e Crudi di Alan Bennett. E nudi e crudi si sono presentati nel teatro del carcere davanti a una platea di detenuti curiosi ed emozionati. Non capita certo tutti i giorni di trovarsi a pochi metri da personaggi di questo spessore artistico. Paolo Calabresi agli occhi dei ragazzi è la iena per antonomasia (uno dei conduttori, il pizzardone intransigente, e soprattutto quello che ha preso a schiaffi Corona), il giornalista di inchiesta, uno dei protagonisti di “Smetto quando voglio” (che in questo ambiente è …

In viaggio con Solfrizzi, da Bergen Belsen ad Alberobello

Immagine
Solfrizzi incontra i detenuti di Siena
Sabato 4 Novembre torna ad alzarsi il sipario del piccolo teatro della casa circondariale di Santo Spirito. L'inizio è di quelli col botto: ad aprire la stagione 2017/2018 è nientepopodimeno che Emilio Solfrizzi. L'attore di cinema e teatro, di mai celate origini pugliesi, ha ritagliato un po' del suo prezioso tempo per concedersi, senza una regia e senza un copione prestabilito, ai detenuti di Siena. Tra una prova e l'altra del suo Molière (che ha debuttato al teatro dei Rinnovati proprio ieri sera) è riuscito dedicare quasi un'ora e mezza ai ragazzi del carcere, che hanno vissuto un'altra esperienza di teatro nudo, di confronto diretto, a stretto contatto con uno dei più poliedrici attori del panorama italiano. Eh si perché l'apertura dell'incontro è di quelle che non ti aspetti. Solfrizzi, prendendo spunto da recenti fatti di cronaca "calcistica" (chiamiamola così), racconta la sua esperienza nel ruolo …